Salone Parrocchiale GXXII

 

NOTE SUL PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE

SALA POLIFUNZIONALE G XXIII

Descrizione Progetto

La Parrocchia di Santa Maria Liberatrice, a seguito del deterioramento delle strutture riguardanti l’Oratorio, su invito della Curia ha predisposto un progetto di ristrutturazione afferente a tutti gli ambienti limitrofi alla Chiesa Parrocchiale per ciascuno dei quali è stato
previsto uno specifico intervento atto a garantire la realizzazione di una nuova, sicura ed armonica realtà architettonica.
Il progetto del Nuovo Oratorio di “Santa Maria Liberatrice” prevede nella prima fase, che prenderà corpo a partire da Ottobre del 2009,
degli interventi orientati a rinnovare la struttura della Sala G XXIII (struttura ormai in disuso da oltre 12 anni) al fine di predisporre uno
spazio idoneo ad accogliere l’attività pastorale e sociale negli anni in cui la Parrocchia sarà chiamata nella più complessa opera di
ricostruzione del corpo centrale dell’Oratorio.
Nella sala G XXIII, saranno accolti centinaia di bambini, ragazzi, adolescenti e adulti per le svariate attività di catechesi (dal
catechismo, al corso prematrimoniale, dai corsi di spiritualità alla catechesi per le famiglie), senza dimenticare i gruppi della terza età e
l’attività di sostegno alle famiglie bisognose.

Organo deliberante sulle modalità di ristrutturazione

La Parrocchia Santa Maria Liberatrice ha avviato nel corso degli ultimi 2 anni un’analisi di fattibilità per la ristrutturazione dell’area
relativa alle strutture dell’Oratorio, recependo le indicazioni ricevute dai tecnici della Curia. Sulla base delle progettazioni realizzate, la
Curia della Diocesi di Milano, nella figura di organo deliberante, ha approvato la realizzazione di una prima fase consistente nell’opera
di ristrutturazione del Cinema Teatro G XXII, che verrà riqualificato secondo le nuove esigenze in una Sala Polifunzionale.

Tempistiche di realizzazione

Secondo quanto concordato in fase di progettazione, i lavori di ristrutturazione della Sala Polifunzionale G XXIII avranno inizio entro
Ottobre 2009 e si protrarranno per circa 8 mesi.

Obblighi della Parrocchia

La Parrocchia Santa Maria Liberatrice si impegna ad agevolare l’attività di ristrutturazione ed in particolare a:
4.1 Fornire all’impresa edile i documenti necessari allo svolgimento delle attività di ristrutturazione concordate, avvalendosi della
collaborazione dell’Arch. Roberto Venturino incaricato dalla Parrocchia per la supervisione dei lavori;
4.2 Provvedere a una frequente e tempestiva comunicazione verso la Comunità Parrocchiale, aggiornando sullo stato dei lavori,
sui finanziamenti ottenuti da Fondazioni, Aziende e dalla Comunità, nonché sulle esigenze economiche necessarie al
compimento dei lavori;
4.3 Corrispondere all’impresa Edile e ai professionisti coinvolti il compenso pattuito in fase di Gara d’Appalto.

Obblighi dell’impresa edile

L’impresa edile che realizzerà il cantiere si impegna a garantire la realizzazione delle opere di ristrutturazione, utilizzando i migliori
materiali necessari alla realizzazione delle indicazioni espresse all’interno degli elaborati tecnici consegnati dall’Arch. Roberto
Venturino, rispettando (per quanto possibile) le tempistiche di consegna delle opere previste all’interno del Piano di Sicurezza.

Costo della Ristrutturazione

Il costo di questo primo intervento ammonta a circa Euro 750.000, a cui la Parrocchia intende far fronte attraverso la primaria
collaborazione della Comunità Parrocchiale, ma allo stesso tempo richiedendo un ulteriore sostegno alle Fondazioni e alle Aziende della zona.